Emendamento Rsa, Fugatti (LN) e Bezzi (FI): “La ‘resa sul campo’ dell’Assessore Zeni”

La approvazione dell’emendamento sulle Rsa nella legge finanziaria pone definitivamente la parola fine al progetto di Rsa unica provinciale voluto dall’assessore Luca Zeni. L’emendamento infatti recita: “Le direttive della giunta provinciale, in ogni caso, tengono conto della autonomia del sistema delle aziende provinciali per i servizi alla persona”.

“Nonostante la norma originaria delle Rsa che prevede la autonomia delle stesse sia regionale, l’emendamento alla legge provinciale approvato indica comunque un chiaro indirizzo politico alla giunta provinciale nel soprassedere alle ipotesi di riforma ventilate nelle scorse settimane”. E’ quanto denunciano in una nota congiunta i Consiglieri provinciali a Trento Maurizio Fugatti (Lega Nord) e Giacomo Bezzi (Forza Italia). “Ciò nonostante l’assessore Zeni ieri ha dichiarato ai giornali che la norma approvata non preclude il suo piano di accorpamento sulle Rsa. In mattinata però, di fronte alle critiche sulla inopportuna difesa giornalistica, lo stesso Zeni ha dovuto fare dietrofront, sancendo con una dichiarazione in Consiglio provinciale la portata politica dell’emendamento approvato”.

“Un chiaro segno di vittoria delle minoranze su un tema così importante, e una decisa ‘resa sul campo’ dell’assessore Zeni”, aggiungono Fugatti e Bezzi, concludendo: “La finanziaria ha quindi portato chiarezza su un tema che ha avuto molte polemiche negli ultimi periodi”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*