FUGATTI PREOCCUPATO PER POSSIBILI TAGLI ALL’OSPEDALE DI TIONE

“Dopo la chiusura del punto nascita, ecco una nuova sorpresa per gli abitanti delle Giudicarie: probabilmente non vi sono più risorse per il mantenimento del pronto soccorso. Così pare, dato che l’Assessora Borgonovo Re non avrebbe dato alcuna risposta decisiva ad un quesito posto durante la consegna delle 23.081 firme dei cittadini volte a richiedere il mantenimento dei servizi ospedalieri a Tione.” È questo quanto affermato da Maurizio Fugatti in merito all’ennesima beffa nei confronti degli abitanti delle Giudicarie.

“Pare – continua il consigliere provinciale della Lega Nord – infatti che non ci sia il denaro sufficiente per far fronte alla ristrutturazione dello stesso perché il tutto sarebbe stato dirottato alla costruzione della casa della salute di Pinzolo. Un’altra operazione elettorale? Un’altra promessa del Presidente Rossi già nella scorsa XIV Legislatura? Perché depotenziare un ospedale tanto importante come quello di Tione, destinando il denaro per il pronto soccorso ad altre opere?”

Fugatti ha quindi interrogato il Presidente della Provincia in merito al destino di tale struttura ospedaliera.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*