M5S RIVA DEL GARDA: “TURISMO E CULTURA, LA NOSTRA IDEA PER RISVEGLIARE LA BELLA ADDORMENTATA”

Avrà luogo giovedì 26 marzo ad ore 20.30 presso la Sala della Rocca di Riva del Garda il terzo incontro proposto dal M5S rivano. In questa occasione la cittadinanza è invitata a partecipare ad un incontro incentrato su due temi fondamentali per Riva del Garda e tra loro correlati: il turismo e la cultura.

Relatori di questo appuntamento saranno il Candidato Sindaco del MoVimento 5 Stelle, Flavio Prada, da sempre attivo nell’ambito culturale essendo architetto e anche musicista, Nicola Tarolli, attivista del M5S ed albergatore, organizzatore delle prime edizioni della “Festa della Musica” di Arco.

I due si alterneranno negli interventi in modo da fare una panoramica degli obbiettivi del MoVimento 5 Stelle al riguardo. Le proposte saranno tutte volte a ravvivare e risvegliare la Bella Addormentata, come spesso si definisce Riva del Garda. Questo attraverso una più stretta correlazione dei due ambiti rilanciando anche un turismo culturale oltre che legato prevalente all’outdoor ed al Lago di Garda. Inoltre, si vorrà dare maggiore attenzione ai cittadini dell’intero Alto Garda, rilanciando un modello culturale non ad uso e consumo dei turisti ma attento alle esigenze dei residenti che reclamano da molto tempo maggiore considerazione, in particolare i più giovani.

Prada ricorda, infine, che solo tramite la riscoperta di questi temi potremo davvero rilanciare anche l’economia altogardesana; questo perché, attraverso il turismo e la cultura, “la nostra zona possiede molte potenzialità inespresse e non valorizzate“. Tutto questo sempre tenendo di primaria importanza la sostenibilità ambientale e la tutela del paesaggio.

Come per le altre occasioni, alla fine degli interventi, il pubblico potrà chiedere informazioni riguardo le proposte del M5S ed avanzare ulteriori iniziative e suggerimenti per perfezionare l’offerta turistica e culturale rivana.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*