MAURIZIO FUGATTI A DIFESA DELLA SANITA’ NELLE VALLI

“Il Presidente Rossi e l’assessore Borgonovo Re non difettano certo del tempismo nelle scelte che devono assumere! Quale momento migliore infatti per togliere un altro servizio come la mammografia agli ospedali di valle se non questo, in cui e’ in corso una mobilitazione generale delle Comunità di Valle della Bassa Valsugana, delle Giudicarie e della Val di Fiemme, proprio per difendere le strutture sanitarie periferiche?” Questa è la reazione a caldo di Maurizio Fugatti, Segretario Nazionale della Lega Nord Trentino, in merito agli ultimi tagli in materia di Sanità Trentina.

“Sembra quasi un modo per dire alle popolazioni delle valli che possono protestare quanto vogliono, tanto poi a Trento decidono lo stesso fregandosene delle loro istanze. I cittadini da una parte firmano in massa per chiedere maggiori servizi, Rossi e Borgonovo Re dall’altra tagliano gli stessi servizi! Certo il Presidente e il suo assessore spiegheranno poi che ci sono motivazioni tecniche, sanitarie e di sicurezza per i pazienti alla base di tale decisione, gli stessi discorsi fatti per cui devono chiudere chirurgia a Borgo e i punti nascita di Tione e Cavalese. Ma al di là di tali motivazioni, questo modo di procedere da “bulldozer” dei servizi periferici, dimostra la arroganza che impera negli uffici della giunta provinciale: prendere sempre e comunque le decisioni sopra la testa della gente!”

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*