NUOVA BIBLIOTECA COMUNALE A BASELGA DI PINE’. I DUBBI DELLA LEGA NORD TRENTINO

Negli scorsi giorni il Consiglio comunale di Baselga di Pinè, salvo il voto contrario dell’opposizione, ha votato l’adozione definitiva della variante al PRG per la realizzazione della nuova biblioteca sovracomunale che vedrà confluire nel progetto e nell’utilizzo della stessa anche i Comuni di Sover, Bedollo e Segonzano e pare verrà finanziata con 2,5 mln di euro da parte del Fondo unico territoriale in gestione alla Comunità di Valle Alta Valsugana e Bersntol.

La Lega Nord ha così commentato la decisione affermando che “Tralasciando la sua valenza culturale, ciò che viene contestato dalle minoranze consiliari sarebbe la sua presenza eccessivamente impattante in riva al lago, in un’area non ancora urbanizzata e i costi di costruzione e gestione che parrebbero troppo elevati in un momento in cui la priorità dovrebbe ricadere su altri aspetti. Inoltre viene rammentato che il luogo in cui sorgerà la struttura sarebbe caratterizzato da temperature climatiche alquanto rigide che potrebbero precludere l’arrivo di utenti.”

I problemi, secondo i consiglieri provinciali, sono anche dovuti “alle richieste e preoccupazioni pare sollevate dalla stessa amministrazione provinciale per quanto concerne la tutela delle acque per evitare sversamenti di acqua inquinata nel lago e la verifica a proposito dei corsi d’acqua. Infatti, nonostante le rassicurazione pare date dai tecnici, vorremmo comprendere se gli Uffici provinciali abbiano condotto dei sopralluoghi sulle rive del lago per comprendere la fattibilità del progetto e quali reali rischi ambientali vi sarebbero con la presenza di un immobile di tale portata.”

Visto che molti cittadini di Baselga di Pinè avrebbero sollevato numerose perplessità ed espresso sembra critiche significative richiedendo l’impiego di denaro pubblico in servizi primari piuttosto che in opere faraoniche di quinto piano.” Quanto sopra affermato ha portato Maurizio Fugatti e Claudio Civettini al Presidente della Provincia.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*