ORSA DANIZA. FUGATTI CHIEDE LE DIMISSIONI DI UGO ROSSI

Dopo la reazione di Fratelli d’Italia, pubblichiamo quella della Lega Nord Trentino. “La morte di Daniza perché non avrebbe retto la dose di anestesia iniettata durante il tentativo di cattura, dimostra tutta l’incapacità gestionale del progetto Life Ursus da parte della Provincia Autonoma di Trento.” Ha affermato Maurizio Fugatti, Segretario Nazionale della Lega Nord Trentino.

“Noi siamo stati i primi – continua la nota – a chiedere la cattura dell’orso dopo l’aggressione di Pinzolo; oggi, dopo quasi un mese dall’incidente, l’orso viene ucciso a causa di una anestesia troppo pesante eseguita dal Corpo Forestale.

Da parte nostra siamo dispiaciuti della morte di Daniza, ma allo stesso tempo crediamo che le responsabilità per come si sono svolti tragicamente i fatti, vadano addossate ad una giunta provinciale che non è oggi in grado nemmeno di catturare un orso munito di radiocollare senza ucciderlo. 

Vista la gestione – conclude Fugatti – imbarazzante e la mancanza di professionalità dimostrata sin dall’inizio nel gestire le proprie competenze da parte della giunta provinciale, con tutte le ripercussioni negative che avrà il Trentino sotto il profilo dell’immagine e dell’impatto turistico per i prossimi anni, crediamo che il presidente Rossi debba rassegnare le dimissioni per incapacità e incompetenza manifesta.”

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*