IL PD TRENTINO AGLI SGOCCIOLI? UNA ESAGERAZIONE

Si parla di spaccatura e di situazione critica all’interno del Partito Democratico Trentino, in riferimento alla dialettica politica passata in mano alla stampa in queste ore, particolarmente tra la attuale Capogruppo Giulia Robol e la sua avversaria interna, Elisa Filippi. Secca smentita dal partito.

Secondo il parere della Segreteria del partito le cose non stanno in questo modo, poiché all’ordine del giorno di questa sera vi sono certamente la programmata discussione delle linee di partito in tema di “salute” che riguardano la dott.ssa Donata Borgonovo Re e la probabile discussione sulle differenti idee politiche delle due leader del PD in tema di vitalizi.

Dunque fino ad oggi nessuna spaccatura, anche se dall’opinione pubblica un momento di meditazione sulle dichiarazioni ufficiali vi è stato. Si conferma dunque per questa sera un’assemblea di partito del PD molto delicata ma pacifica, per la quale, salvo improvvise decisioni, non si prevede una reale rimessa al tavolo degli incarichi, solo un momento concertativo.

Nell’attesa dell’esito di questa riunione molto importante a cui sono invitati a partecipare i 64 eletti del partito insieme ai Consiglieri provinciali e agli Amministratori eletti, si rimanda la soluzione ai quesiti degli elettori a domani, quando vi saranno elementi sufficienti per valutare quanto accaduto ieri in seguito all’approvazione della parziale modifica ai vitalizi, a livello provinciale, che ha scatenato l’indignazione di importanti parti sociali, tra cui sindacati, associazioni di settore e ACLI pensionati.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*