Trento, presidio davanti al tribunale: “La Lega sta con chi si difende”

Come in moltissime città del nord Italia, anche a Trento, oggi pomeriggio alle 17.30 davanti al Tribunale la Lega Nord ha organizzato l’iniziativa “La Lega Sta con chi si difende”, un presidio di solidarietà al pensionato di Vaprio d’Adda accusato di omicidio volontario per aver ucciso un ladro.

La Lega Nord ha voluto organizzare questa iniziativa per affermare a gran voce che il cittadino ha diritto di difendersi. “La legittima difesa è legittima, punto e basta, non esistono eccessi nel momento in cui si reagisce di fronte a qualcuno che si introduce in una proprietà privata contro la legge, pertanto l’eccesso di legittima difesa non può essere un reato. La Lega ha depositato quasi un anno fa una proposta concreta per superare il reato di eccesso di legittima difesa, ma come sempre il Governo Renzi si occupa di altro, i diritti dei cittadini evidentemente non sono una priorità”. E’ quanto comunica in una nota la Lega Nord Trentino.

“Se qualcuno si introduce contro la legge in una proprietà privata, dovrebbe farlo (anche in Italia) a proprio rischio e pericolo, il cittadino ha diritto a difendere se stesso e il frutto del proprio lavoro. Il crimine lo fa chi aggredisce, non chi è aggredito”, conclude la Lega Nord Trentino.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*