Continua lo smantellamento dell’ospedale di Arco

Prosegue inesorabile lo smantellamento dell’ospedale di Arco. Ciò che si vocifera da tempo sta ormai diventando realtà. Con la scusante del periodo estivo i tre posti di day hospital del reparto di Fisiatria sarebbero in procinto di essere chiusi senza tenere conto del grave disservizio creato ai residenti del Basso Sarca.

A dichiararlo in una nota stampa è il Consigliere Provinciale Filippo Degasperi (M5S), che continua ancora:

Sembra anche che i vertici dell’APSS abbiano contestualmente promesso la riapertura a settembre ma, viste le premesse e le vicissitudini che l’Alto Garda ha già vissuto, diventa difficile crederci ed è per questo che abbiamo depositato l’allegata interrogazione.

Proprio nella nuova interrogazione a firma Degasperi e presentata dallo stesso al Presidente del Consiglio Provinciale, Bruno Dorigatti, dal titolo “Prosegue lo smantellamento ospedale di Arco”,  il consigliere pentastellato chiede: 

  1. se corrisponde al vero che i tre posti citati in premessa verranno chiusi per il periodo estivo e, in caso di risposta affermativa;
  2. quali sono le motivazioni e quali analisi sottostanno alla decisione;
  3. se è confermato che in settembre torneranno ad essere disponibili;
  4. se viceversa la chiusura fosse definitiva, quali le motivazioni, quali analisi hanno portato a questa decisione e come sarà riassegnato il personale.

In attesa di nuovi risvolti sul caso. Un caso che già sta facendo discutere visto il disservizio che causerebbe a livello sanitario.