ESTATE, MASTRANTONI (ADUC): “DISSETARSI… CON L’ACQUA”

Dopo aver fatto per mesi diete per limitare cellulite e rotondità, con le vacanze c’è anche il desiderio di rilassarsi e degustare quella bevanda “pochissimo” alcolica, che disseta e che va tanto di moda. E’ evidente che il modo migliore di togliere la sete è quello di bere acqua che, tra l’altro, ha zero calorie“. E’ quanto afferma con velata ironia il Segretario della Aduc Primo Mastrantoni, aggiungendo che “sorseggiare un Campari prima di cena significa dare inizio con 138 calorie, alle quali possiamo aggiungere un bel bicchiere di vino fresco (il “fresco” non diminuisce le calorie!) che ne apporta 90. Se ci aggiungiamo un quartino di vino rosso, le calorie aggiunte passano a 190, una lattina di birra ne porta 112, un po’ di meno delle 125 di una aranciata o di una cola“.

Che dire delle bevande a base di frutta e “poco-poco” alcol? Piacevolissime, ma se si ha sete si entra in un meccanismo perverso che porta ad assunzioni considerevoli dei drink, visto che l’alcol disidrata e induce ad ulteriori assunzioni della bibita“, spiega Mastrantoni, concludendo che “a fine estate è facile, quindi, ritrovarsi con qualche chilo in più che, stando ai più, è apparso per (dis)grazia ricevuta“.

[Photocredit www.makersnews.it]

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*