Giovane ucciso: Cerreto (Prima l’Italia), assurdo trasformare malviventi in vittime

“Esprimiamo solidarietà e vicinanza al signor Francesco di Milano e alla sua famiglia, vittime dell’ennesimo furto in casa da parte di extracomunitari terminato in tragedia.

È assurdo che un signore di 65 anni, che ha avuto il coraggio di difendere la propria famiglia da malviventi entrati di notte, venga ora indagato per eccesso colposo di legittima difesa. Siamo di fronte all’ennesimo e assurdo caso di persone per bene, colpevoli soltanto di aver difeso la propria vita e gli affetti più cari dalla violenza dei ladri entrati nella propria abitazione.

Noi di Prima l’Italia siamo assolutamente al fianco del signor Francesco e della sua famiglia e chiediamo al governo Renzi di intervenire con una legislazione ad hoc per impedire che casi drammatici come quello avvenuto questa notte a Milano finiscano per invertire la realtà, trasformando i malviventi in vittime e le persone per bene in assassini”.

Lo dichiara in una nota MARCO CERRETO, portavoce di Prima l’Italia.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*