Lavoro badante: al via i finanziamenti per il 2016

Anche in Trentino, secondo la tendenza nazionale, si assiste al progressivo invecchiamento della popolazione e quindi sempre più famiglie hanno bisogno dell’aiuto di persone in grado di assistere anziani o infermi. È un lavoro delicato che richiede professionalità. Con questa iniziativa si vuole favorire l’organizzazione di percorsi formativi in grado di sviluppare competenze tecnico-professionali, relazionali-comunicative, socio-culturali nel campo dell’assistenza familiare, fornendo ai partecipanti gli strumenti necessari per poter affrontare le difficoltà che emergono nell’ambito dell’assistenza e della cura della persona e degli anziani. Per essere finanziabile ogni percorso formativo dovrà comprendere una parte di trasmissione di contenuti teorici, con lezioni frontali, e una parte di formazione che comporti un coinvolgimento attivo attraverso un tirocinio formativo e di orientamento.

Possono presentare le loro proposte progettuali tutti gli organismi, pubblici e privati, che hanno sede legale nell’Unione Europea, compresi Raggruppamenti Temporanei d’Imprese, Associazioni Temporanee di Imprese e Gruppi di Interesse Economico. È necessario però essere accreditati. Il Fondo Sociale Europeo cofinanzia l’iniziativa con 50.000 euro.
L’avviso rientra nelle azioni per attuare il programma operativo del Fse 2014-2020 della Provincia autonoma di Trento. Gli interventi previsti riguardano l’inclusione sociale e la lotta contro la povertà.
I progetti dovranno essere presentati, entro le 12.30 del 14 settembre 2016, alla Provincia autonoma di Trento – Servizio Politiche Sociali – Via Gilli, 4 – 38121 Trento.
Per informazioni è possibile rivolgersi ai numeri 0461-492705, 0461-493800 dalle ore 9.00 alle ore 13.00 oppure richiedendo un appuntamento presso il Servizio Politiche Sociali, previa prenotazione, contattando gli stessi numeri telefonici oppure inviando una e-mail al seguente indirizzo: serv.politichesociali@pec.provincia.tn.it.