SAMANTHA CRISTOFORETTI E I COMMENTI SESSISTI SU FACEBOOK

Ieri, durante la giornata mondiale contro la violenza sulle donne, girava in rete uno screenshot che raccoglieva i commenti degli utenti Facebook riguardo l’avventura dell’astronauta italiana Samantha Cristoforetti per la missione “Futura”.

Ricordiamo che Samantha nasce a Milano il 26 Aprile del 1977, originaria di Malè (TN) frequenta il liceo scientifico a Trento e si laurea in ingegneria meccanica all’Università tecnica di Monaco (Germania). Nel 2001 venne ammessa all’Accademia Aeronautica di Pozzuoli e nel maggio del 2009 viene selezionata come astronauta dall’Esa risultando tra le sei migliori di una selezione a cui avevano partecipato 8500 cadidati.

La missione “Futura” a cui prenderà parte rientra nell’accordo bilaterale Asi-Nasa del 1997 per la fornitura di tre moduli pressurizzati abitativi. Per l’Agenzia Spaziale Italiana (Asi) è la seconda missione di lunga durata, la prima infatti era stata “Volare” nel 2013, con a bordo Luca Parmitano. Il ritorno sul pianeta Terra è previsto fra sei mesi durante i quali Samantha, insieme al russo Anton Shkaplerov e all’americano Terry W. Virts, condurrà 200 esperimenti sulla Stazione Spaziale tra cui una stampante 3D per futuri “pezzi di ricambio spaziali” e un angolo bar tra le stelle che permetterà la studio dei fluidi
Credits Fb: Rivoluzione Razionale
Credits Fb: Rivoluzione Razionale

sessismo

Le accuse comunque non accennano a fermarsi e colpiscono l’astronauta su qualsiasi suo aspetto

sessismo 2Per diversi utenti Facebook Cristoforetti è andata nello spazio perché gli uomini avevano bisogno di una mano femminile per i lavori di navicella, perché era donna, perché era “incozzata”. Mica perché proviene dall’Agenzia Spaziale Europea, è risultata tra i primi selezionati su oltre 8 mila candidati, ha alle spalle una laurea in Scienze aeronautiche e l’Accademia Aeronautica di Pozzuoli.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*