I Bianconeri superano gli inglesi Worcester Warriors nella coppa europea Challenge Cup

Le Zebre hanno fatto il loro esordio casalingo nelle coppe europee ospitando quest’oggi al Lanfranchi la formazione inglese dei Worcester Warriors mai affrontata prima. Partono forte i bianconeri che vanno subito in vantaggio: dopo un raggruppamento sui 22 è il mediano di mischia nocetano Violi a trovare il varco per la segnatura personale che viene trasformata. Canna trasforma e mette altri tre punti dalla piazzola poco dopo portando i padroni di casa oltre il break. Zebre padrone del campo: arriva la seconda meta italiana: il gioco rapidamente viene spostato sull’out sinistro dove a segnare è Boni con le Zebre e sfruttare la superiorità sul largo sinistro. Bene la mischia italiana che ottiene un fallo al 18° e sugli sviluppi Canna è bravo a trovare il drop del 18-0. I warriors entrano nei 22 italiani al 24 con la rimessa dopo un fuorigioco bianconero ma controlla la difesa di coach Guidi che poi trova due falli a favore grazie alla positiva prestazione dei propri avanti. Dopo un piazzato di Lamb che sblocca il tabellino dei Warriors, alla mezz’ora Worcester rimane in 14 per il giallo a Betty e subisce ancora la pressione delle Zebre. Altri due pericolosi multifase delle Zebre nei 22 inglesi portano tre punti segnati da Canna che sfrutta l’indisciplina ospite, mentre al 35° Lamb sbaglia un piazzato poco dopo trovando il palo dell’H parmigiana.

Il secondo tempo vede sempre l’inerzia della sfida nella mani delle Zebre che continuano a sfruttare l’indisciplina inglese: al 46° Canna trova tre facili punti. Lamb potrebbe rispondere dai 22 al 54° ma i Warriors decidono per la rimessa laterale. E’ ancora efficace la difesa italiana che respinge lo sforzo offensivo inglese. Su un campo reso pesante per la copiosa pioggia caduta nel primo tempo, le squadre si affrontano con diversi scambi di calci tattici ed aggressività sui punti d’incontro dove scaturisce anche nervosismo. Un intercetto inglese sulla metà campo scalda le poche decine di tifosi inglesi sugli spalti ma è bravo Palazzani a scalare e fermare il proprio avversario portandolo fuori dal campo. Un placcaggio al collo su Canna a dieci dal termine da all’apertura beneventana la possibilità di incrementare a 17 il suo bottino personale. Gli inglesi ci provano ancora con la rimessa laterale a cinque dal termine: bravo Jacopo Sarto a sporcare il lancio ospite con i Warriors che calciano ancora in rimessa un nuovo fallo ottenuto in ruck. La lunga azione d’attacco porta in meta il numero 11 Hammond per la prima segnatura ospite a 120 secondi dalla fine. Il finale 27-8 sorride alle Zebre che per la prima volta battono un avversario inglese e conquistano la terza vittoria consecutiva stagionale a Parma.

Le parole dell’head coach Gianluca Guidi al termine del match :”Oggi ho visto una grande prestazione: due belle mete, dominato la sfida 1 contro 1 in condizioni atmosferiche difficili. Dispiace per aver subito la meta nel finale ma sono contento per i ragazzi; consistenti nel lavoro settimanale ed in campo. La strada è lunga e dobbiamo continuare così; prestazioni come quella odierna fanno ben sperare per il futuro. In una giornata del genere dove è normale avere più fasi statiche, tutti gli avanti hanno giocato davvero bene, con i giovani Lovotti e Ceccarelli che hanno messo in campo una prestazione di livello internazionale. Nelle ultime due gare la difesa non era stata determinante, abbiamo fatto bene tranne nell’ultima azione della meta dei Warriors che non è andata giù ai miei giocatori. Ciò dimostra quanto i ragazzi ci tengano denotando maturità”.

Il capitano delle Zebre Rugby George Biagi :”Siamo molto contenti, devo fare i complimenti ai miei compagni: tutto quello che dovevamo fare l’abbiamo fatto. Si poteva fare una meta in più nel 1° tempo: il bonus sarebbe stato perfetto. In questi anni spesso eravamo noi in pressione contro gli inglesi: oggi sono stati loro in difficoltà nelle fasi statiche. In quest’inizio stagione abbiamo lavorato molto per difendere i drive avversari, arma molto usata oggi da Worcester. Per noi è un grande risultato: siamo soddisfatti di questa vittoria. Siamo una squadra molto aggressiva, un aspetto che ci chiede coach Guidi, una sua filosofia”.

Le Zebre si ritroveranno lunedì 23 Novembre alla Cittadella del Rugby di Parma per preparare la sfida valida per l’ottavo turno del Guinness PRO12: domenica 29 Novembre alle 15.30 italiane il XV del Nord-Ovest scenderà in campo al Parc Y Scarlets di Llanelli (Galles) contro gli Scarlets.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*